DOPO I 40 ANNI: CAMBIA IL RAPPORTO CON LO ZUCCHERO

DOPO I 40 ANNI: CAMBIA IL RAPPORTO CON LO ZUCCHERO
Questo sarà il tema della prossima diretta di lunedì 22 febbraio 2021 alle h 13 su Facebook e su You Tube.
Andiamo a vedere come si svolge questo processo: quando inseriamo zucchero nel corpo, le nostre cellule pancreatiche, producono insulina, un ormone che rende accessibile il glucosio al corpo. Il fegato produce un altro ormone il glucagone, grazie alla sinergia di questi due ormoni una parte dello zucchero viene trasformata in energia per i muscoli  e un'altra parte viene stivata come grasso/deposito da usare come riserva futura.
Con l'avanzare dell'età questo meccanismo, rallenta  enormemente e i livelli di zucchero nel sangue iniziano ad aumentare, cioè l'insulina prodotto non è sufficiente e tenere a bada tutto lo zucchero introdotto. Ciò significa che dobbiamo stare molto più attenti quando si tratta di mangiare zucchero e tutto ciò che viene metabolizzato come zucchero.
E non dobbiamo pensare a una persona che si mangia cubetti di zucchero bianco o solo dolci, in questo discorso sono inclusi i carboidrati come pasta, pane, biscotti e tutte le farine raffinate in genere.
Se mangiamo più di quanto le nostre capacità metaboliche possono sopportare, non solo aumenta il grasso corporeo, ma si alza anche il rischio di problemi di salute cronici accellerando il processo di invecchiamento.
In più non puoi mangiare carboidrati e grassi insieme perchè il tuo corpo, è già impegnato a depositare lipidi attraverso i carboidrati, se aggiungi i grassi, va in tilt e anzichè utlizzare le energie di riserva continua a mettere da parte grassi causando l'aumento di peso...
Inoltre il consumo eccessivo di zucchero, in particolare lo zucchero raffinato, può accelerare l'invecchiamento attraverso un processo chiamato Glicazione, che si verifica quando il glucosio dello zucchero e dei carboidrati che mangiamo e digeriamo, si attacca a proteine come il collagene e l'elastina nel nostro corpo e forma nuove molecole, dando vita a quelli che vengono deifiniti Age (advanced glycation end-products - prodotti avanzati di glicazione), responsabili di rughe, rilassamento cutaneo, occhiaie, pelle disidratata, infiammazioni diffuse e danni ai nostri organi.
I livelli di zucchero nel sangue non influiscono solo sul peso e sul grasso corporeo, ma hanno anche un enorme impatto sul livello di energia, sulla capacità di concentrazione e sull'umore.
Se avete regolarmente qualcuno di questi sintomi, è probabile che il livello di zucchero nel vostro sangue abbia bisogno di essere bilanciato. :
  • Irritabilità e sbalzi di umore (ti arrabbi quando hai fame).
  • Hai spesso Ansia mista a depressione
  • Hai poca concentrazione. Spesso hai la sensazione di Cervello annebbiato - Brain Fog.
  • Appena mangi ti si gonfia la pancia, lievita all'istante ed è anche aumentato il grasso addominale, con maggiore difficoltà a perdere peso e maggiore acidità di stomaco.
  • Hai spesso le "Voglie" di carboidrati e zucchero.
  • Hai notato di avere una sorta di stanchezza dopo aver mangiato carboidrati e dolci, il classico calo di zuccheri
  • Hai sovente mal di testa e magari anche sfoghi sulla pelle.
Questo può dipendere dai seguenti motivi:
Per esempio la tua alimentazione quotidiana è irregolare, spesso salti i pasti con l'intenzione magari di perdere peso. I tuoi pasti non sono equilibrati, solitamente non inserisci abbastanza proteine e mangi troppi carboidrati. Consumi troppo Alcool, che provoca un effetto montagne russe di zucchero nel sangue, soprattutto a stomaco vuoto. Non dormi a sufficienza - se il tuo sonno è carente, lo è anche la tua capacità di bilanciare il tuo zucchero nel sangue. Il tuo livello di stress è troppo alto o sei stressato da lungo tempo (stress cronico), questo provoca il rilascio di ormoni che aumentano la glicemia, proprio come quando si mangia uno spuntino a base di zucchero. Sei in sovrappeso: il grasso corporeo in eccesso rilascia ormoni e messaggi nel corpo che possono interferire con il modo in cui il tuo corpo controlla lo zucchero nel sangue. Hai carenze nutrizionali, ti mancano alcuni nutrienti chiave che contribuiscono a bilanciare lo zucchero nel tuo sangue.
Ecco quello che puoi fare:
Prima di tutto non saltare i pasti. Cerca di iniziare la giornata con una colazione ricca di proteine per aumentare il senso di sazietà, piuttosto alleggerisci la cena e magari sposta di un pò l'orario della colazione per avere una finestra di 8/10 ore in cui mangi e le restanti 14/16 ore in cui pratichi il digiuno intermittente, potenziando la depurazione e alleggerimento del tuo corpo.
Mangiare continui spuntini anche 5/6 volte al giorno, magari a base di carboidrati, porta un rallentamento del metabolismo perchè la produzione di insulina da parte del fegato/pancreas, per tenere a bada gli zuccheri inseriti è sempre costante. Non c'è lo spazio, la pausa per dire al corpo, usa le mie riserve, vai a consumare i grassi...
Cerca di bere di più anche due litri di acqua al giorno, se puoi acqua calda.
Depura l'intestino con un ciclo di buoni probiotici.
Inizia una challenge di NO Zucchero e carboidrati per almeno 28 giorni, per un ciclo di 4 settimane, in cui mangerai solo verdure, proteine e grassi saturi, tenendo solo un giorno libero la settimana. I risultati sono eccezionali, in termini di perdita di peso immediata, maggiore lucidità ed energia, creatività  e presenza mentale a tutti i livelli.
Se questa sfida è troppo difficile, ti posso aiutare con un programma benessere personalizzato studiato appositamente per te durante una consulenza, in studio a Milano o on line.
per info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
grazie @unsplah per la foto.

Pin It


Print   Email